BORGO PARADISO

Il mercato di Luino

Una tradizione, questa del mercato di Luino, che risale addirittura agli albori del Rinascimento: già nel 1475, infatti, vi era stato un tentativo per ottenere L’apertura di un mercato ad opera del feudatario luinese Giovanni Rusca, ma i ´Maestri´ delle entrate ducali avevano espresso parere sfavorevole.
Pochi anni dopo Giacomo Mandelli, Signore del piccolo feudo di Maccagno, riuscì a ottenere la concessione di un mercato settimanale, decise poi di estendere a Luino la concessione programmando che il mercato si svolgesse a settimane alterne nei due paesi.

La situazione proseguì così fino a quando i Conti Rusca di Luino non chiesero l’intervento del Conte Giacomo Mandelli affinché intercedesse per loro presso l’Imperatore Carlo V per accordare anche al loro borgo il privilegio concesso a Maccagno. Il Conte Giacomo appoggia la petizione e il 5 settembre 1541, l’imperatore decreta che anche a Luino si possa tenere mercato di bestiame, cereali e manufatti di varia natura.
Il mercato si tiene tutt’oggi nel centro della città e conta ben 374 bancarelle di vendita. Il mercato conobbe il suo maggiore sviluppo con la costruzione della ferrovia.

PRENOTA ORA

Borgo paradiso

Vivi la tua esperienza sul Lago Maggiore

scopri di più